Fondazione dell’Ordine degli architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Iscriviti alla newsletter

/in primo piano

/archivio notizie

Novità Editoriali

Il ragazzo che trasformava le cose
09/05/2014

Dall'incontro tra Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte, ADI – Associazione per il Disegno Industriale e Carthusia Edizioni è nato il libro
'Il ragazzo che trasformava le cose', di Sabina Colloredo – Gianni De Conno, secondo titolo della collana “Storietalentuose”, voluta dalla Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte con l’intento di far conoscere ai ragazzi quanta bellezza, soddisfazione e gioia può dare il coraggio di scegliere una professione o un mestiere d'arte per il proprio futuro.

Il volume sarà presentato il 26 Maggio 2014 alle ore 18 presso lo Spazio A ex Ansaldo, via Bergognone 34

Saranno presenti, con gli autori: Luisa Bocchietto, Presidente dell'ADI – Associazione per il Disegno Industriale; Franco Cologni, Presidente della Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte; Patrizia Zerbi, Editore Carthusia. Il ragazzo che trasformava le cose è dedicato al mestiere del designer, una delle professioni più affascinanti e ricche di soddisfazioni, in cui l'Italia ha espresso i più grandi geni creativi e per questo è ammirata nel mondo.
È la storia di un ragazzo e della sua sorellina, che prima per gioco e poi per passione si mettono a smontare tutte le cose che capitano loro sotto mano, per creare qualcosa che prima non c’era. Un ragazzo capace di interrogarsi, di immaginare nuove dimensioni, di sognare. Di esplorare il mondo attraverso le cose, con la mente e con le mani. Di disegnare la realtà e renderla migliore, per sé e per gli altri. L’avvincente racconto, della nota autrice per ragazzi Sabina Colloredo, introduce il giovane lettore alla professione del designer, che deve essere dotato di estro creativo, intuizione ma anche senso pratico. Il volume è arricchito dalle coinvolgenti e ironiche illustrazioni dell’artista Gianni De Conno.

Pdf del libro .PDF

comunicato stampa .PDF

Condividi