Fondazione dell’Ordine degli architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Iscriviti alla newsletter

/in primo piano

/archivio notizie

Serate di Architettura

To Breathe. Future ecologie: sguardi, politiche, pratiche
29/03/2021

To Breathe. Future ecologie: sguardi, politiche, pratiche è un ciclo di tre serate di architettura esito della call per un ciclo autogestito, organizzato da Fondazione per aprile e maggio 2021 e curato dal gruppo ToMoCo costituito da tre architetti milanesi, Chiara Toscani, Ph.D. Candidate all’AA School of London e Paola Mongiu e Juarez Corso di MAR office.

II titolo del ciclo è stato scelto sia per la forza evocativa dei contenuti che per indicare l’approccio metodologico e di ricerca che si vuole proporre.
Il
Respiro (Breath), nella sua forma sostantiva ne indica i contenuti, rimanda immediatamente all’emergenza sanitaria della pandemia in corso, ma anche a quello tolto a George Floyd e alla successiva campagna antirazzista “Black lives Matter”. Un unico termine ci ricorda la stretta relazione tra l’emergenza sanitaria, crisi ambientale e questioni sociali. Numerosi autori, tra scienziati, filosofi e artisti, si sono sforzati negli ultimi anni di ribadire la non inscindibilità di questi fenomeni: occuparsi di clima vuole dire anche occuparsi delle molteplici ricadute che questa questione ha in tutti gli ambiti della società, architettura e urbanistica comprese. Approfondire questa relazione e suggerire un più ampio approccio culturale è uno dei primi obiettivi della nostra proposta. 
Da punto di vista teorico, essa parte dal contributo scientifico filosofico di Telmo Pievani. Il suo lavoro ha infatti, oltre a un'accuratezza scientifica, il pregio di rivelare una capacità divulgativa preziosa. In particolare, nel testo “La terra dopo di noi” (2019) Pievani chiarisce le cause della crisi ambientale, strettamente radicate in un approccio ontologico preminentemente antropocentrico. Inoltre, attraverso parole e immagini, disegna in modo efficace gli inevitabili scenari futuri se non attiveremo protocolli di salvaguardia dell’ambiente insieme a una nuova prospettiva economica e sociale. Di conseguenza, ogni disciplina dovrebbe acquisire come propri questi assunti scientifici e filosofici, modificando la propria agenda.  

Il Respirare (to Breathe) invece, nella sua forma verbale, indica un’esigenza intellettuale e metodologica del progetto più vicina alla lentezza e all’osservazione della realtà. La rapidità è fondamentale nella condizione di emergenza, ma è anche ciò che connota le nostre più distruttive abitudini di consumo. Questo ciclo di incontri si propone perciò come contenitore di ascolto di contributi disciplinari esterni all’architettura ma pur sempre tangenti ad essa, con la certezza che possano ampliare le prospettive. Data l’estensione dell’argomento è stata operata una selezione basata su esperienze di ricerca secondo i curatori determinanti, che hanno mostrato una lettura sofisticata e attenta rispetto alle “questioni ambientali” sopra citate.

Le tre serate di architettura si terranno in forma online via webinar e facebook live giovedì 15 aprile, mercoledì 5 maggio e giovedì 27 maggio 2021, e saranno dedicate ciascuna a un singolo progetto di ricerca.

 

III incontro - 27 maggio 2021. Dalle ore 18 alle ore 20
Il terzo incontro si terrà giovedì 27 maggio e ospiterà una riflessione di Samaneh Moafi, ricercatrice senior di Forensic Architecture, la quale mostrerà come una diversa nozione di natura possa essere utilizzata per comprendere, dimostrare e combattere specifiche condizioni sociali. Il concetto di "natura" trova nelle sue ricerche una collocazione completamente nuova, divenendo allo stesso tempo sia oggetto che strumento di indagine. Quest’ultime sono condotte attraverso l’applicazione di tecniche pionieristiche nell'analisi spaziale e architettonica. L'ultimo incontro del ciclo ospiterà anche una tavola rotonda, con la finalità di sintetizzare le questioni e definire gli obiettivi affrontati nel corso delle tre serate, ponendo inoltre interrogativi per successivi approfondimenti. La serata si terrà in lingua inglese.

Programma
Saluti istituzionali
Ordine Architetti PPC della Provincia di Milano

Intruducono e moderano 
Chiara Toscani, Paola Mongiu, Juarez Corso

Interviene
Samaneh Moafi, ricercatrice senior di Forensic Architecture

--
Samaneh Moafi è senior researcher presso l’università Goldsmiths, University of London e appartenente al team Forensic-architecture, qui si occupa di temi ambientali come lo sfruttamento del suolo, ma anche violazione dei diritti umani. 

 

COME PARTECIPARE 

  • Webinar (gratuito, 2 cfp) per gli architetti milanesi iscrizione tramite la propria area riservata e poi sulla piattaforma iM@teria; per gli iscritti agli altri Ordini direttamente su iM@teria. Numero di posti online limitati; nel caso di impossibilità a partecipare si chiede gentilmente di disiscriversi così da consentire ad altri di seguire l'evento. Frequenza minima per rilascio di cfp: 100%.
  • Facebook Live (gratuito, senza cfp)
    Aperto a tutti senza iscrizione (NO cfp), accedendo alla pagina Facebook di Ordine e Fondazione all'orario di inizio di ciascun incontro.

 

Il ciclo di incontri è stato realizzato in parte anche grazie al contributo di Marazzi.

 


Marazzi, presente in più di 140 Paesi, è universalmente riconosciuto come sinonimo di ceramica di alta qualità per pavimenti e rivestimenti e simbolo del miglior made in Italy nel settore dell’arredamento e del design. Marazzi fu fondata nel 1935 nel distretto di Sassuolo (Modena), polo di fama internazionale per la produzione di piastrelle di ceramica. Si devono a Marazzi le principali innovazioni tecnologiche, di processo e di design che hanno reso il distretto un punto di riferimento per l’intero mondo della ceramica. Iscrizione alla newsletter di Marazzi qui.




I incontro - 15 aprile 2021, dalle ore 18 alle ore 20. 

Il primo incontro del 15 aprile ha presentato le immagini di Giovanni Hänninen, le quali hanno permesso di costruire lo scenario visivo del progetto. Le foto scattate durante il lockdown di marzo 2020 a Milano sembrano in qualche modo richiamare all’esperimento mentale suggerito da Pievani, “La terra senza di Noi”. Le sue foto di Milano deserta e senza vita tracciano una connessione interessante tra i due campi. La serata si terrà in lingua italiana.  

Programma

Saluti istituzionali
Stefano Tropea, Fondazione Ordine Architetti PPC della Provincia di Milano

Intruducono
Chiara Toscani, Paola Mongiu, Juarez Corso

Interviene
Giovanni Hänninen, fotografo 

Modera 
Emilia Giorgi, critica e curatrice di arti visive e architettura contemporanea

--
Giovanni Hänninen, fotografo e professore di fotografia per l’architettura presso la Scuola di Architettura e Società del Politecnico di Milano. Ha un’intensa attività come fotografo collaborando con importanti istituzioni pubbliche e numerose partecipazioni a diverse mostre nel mondo.
 

II incontro - 5 maggio 2021. Dalle ore 18 alle ore 20

Il secondo incontro del ciclo, dedicato all'emergenza climatica e agli sforzi internazionali per affrontarla, si è svolto mercoledì 5 maggio. Alina Averchenkova, Distinguished Policy Fellow. Lead, Governance and Legislation presso la London School of Economics, ha mostrato come gli accordi internazionali, le leggi nazionali e regionali - compresa la legge europea sui cambiamenti climatici attualmente in fase di negoziazione a Bruxelles - influenzino le scelte politiche e gli scenari futuri per la società nel suo insieme e per il settore edile. L'incontro è stato introdotto dai curatori Chiara Toscani, Paola Mongiu e Juarez Corso e moderato da Camillo Boano, professore ordinario al Politecnico di Torino. La serata si è tenuta in lingua inglese.


Programma
Saluti istituzionali
Manuele Salvetti, Fondazione Ordine Architetti PPC della Provincia di Milano

Intruducono
Chiara Toscani, Paola Mongiu, Juarez Corso

Interviene
Alina Averchenkova, Distinguished Policy Fellow. Lead, Governance and Legislation presso la London School of Economics 

Modera 
Camillo Boano, professore ordinario al Politecnico di Torino

--
Alina Averchenkova è "Distinguished Policy Fellow. Lead, Governance and Legislation” presso la London School of Economics and Political Science. I suoi studi si focalizzano sui cambiamenti climatici, come analisi dell'attuazione dell'accordo di Parigi. Consulente parlamenti sul l'attuazione delle leggi e delle politiche sui cambiamenti climatici.

Condividi