Fondazione dell’Ordine degli architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Iscriviti alla newsletter

/in primo piano

/archivio notizie

Biblioteca degli Architetti

Archibooks #2. Aperitivo con gli autori
07/06/2018

Mercoledì 20 giugno 2018 si terrà presso la Libreria Feltrinelli di viale Pasubio il secondo incontro del ciclo "Archibooks. Aperitivo con gli autori" curato da Biblioteca dell'Ordine degli Architetti di Milano, Fondazione Ordine Architetti Milano e Libreria Feltrinelli di viale Pasubio. Si parlerà del libro "Umberto Riva. Interni e allestimenti", di Gabriele Neri, Letteraventidue, 2017.

Lʼarchitettura di Umberto Riva, classe 1928, ha attraversato gli ultimi 60 anni distinguendosi per la sua stimolante complessità. Questa monografia analizza, per la prima volta in forma organica e cronologicamente estesa, il suo lavoro nel campo degli interni e degli allestimenti, ambiti dʼindagine fondamentali per lʼarchitetto milanese. Negli spazi domestici a contatto con la natura, negli appartamenti in città o nei locali pubblici emerge infatti il carattere inquieto e radicale dellʼopera di Riva, in cui la ricerca della forma porta con sé una più intima riflessione sullʼabitare. Nel campo degli allestimenti, lʼarchitetto mette invece in scena un rapporto complesso tra le opere esposte, la narrazione curatoriale e lo spazio del museo, dimostrando di essere uno dei migliori eredi e continuatori della rivoluzione museografica italiana del Novecento.

Ne parlano 
Umberto Riva, architetto
Gabriele Neri, autore del libro

Modera:
Florencia Andreola, Ordine Architetti PPC della Provincia di Milano 


I prossimi appuntamenti:
Mercoledì 4 luglio alle ore 19.30 si parlerà del libro "INCOMPIUTO: LA NASCITA DI UNO STILE / THE BIRTH OF A STYLE", Alterazioni Video / Fosbury Architecture, Humboldt Books, Milano, 2018

Ne parlano:
Fosbury Architecture, co-autori del libro 
Davide Giannella, curatore indipendente 
Giovanna Silva, editrice di Humboldt Books 

Moderano: 
Florencia Andreola, Ordine Architetti PPC della Provincia di Milano 
Simona Galateo, Fondazione Ordine Architetti PPC della Provincia di Milano 

INCOMPIUTO: La nascita di uno Stile è la prima e unica indagine, frutto di dieci anni di ricerca sul campo, di un completamente riconosciuto: la presenza massiccia sulterritorio  di edifici e infrastrutture la cui realizzazione non si è mai conclusa. La dimensione del fenomeno, lʼestensione territoriale e le incredibili peculiarità architettoniche fanno dellʼIncompiuto il più importante stile architettonico italiano dal dopoguerra a oggi. Questa è la tesi che sostiene, in modo provocatorio ma ineccepibile, il gruppo di lavoro che in questi anni ha raccolto migliaia di scatti, ha vagliato centinaia di segnalazioni su tutto il territorio nazionale, a partire dalla Sicilia, per poi risalire la penisola. INCOMPIUTO: La nascita di uno Stile accompagna il lettore in un moderno Grand Tour, tra le rovine contemporanee.


Mercoledì 18 luglio alle ore 19.30 si parlerà di "ARCHITETTURA ITALIANA DAL POSTMODERNO A OGGI", di Valerio Paolo Mosco, Skira, Milano, 2017 

Ne parlano:
Valerio Paolo Mosco, autore del libro
Luca Astorri, architetto 

Moderano:
Florencia Andreola, Ordine Architetti PPC della Provincia di Milano 
Manuele Salvetti, Fondazione Ordine Architetti PPC della Provincia di Milano 

La nudità in architettura è un paradosso. Nel linguaggio comune è facile essere compresi allorquando diciamo che un edificio è nudo, eppure se andiamo più a fondo il senso della nudità rimane sfuggente. Possiamo comunque essere certi di alcune affermazioni: che la nudità è tipica degli edifici della tradizione moderna antidecorativa, che lʼimmagine della nudità rimanda agli edifici in costruzione o a quelli in rovina e che in generale è espressione di un costruire sincero, dove gli elementi non sono mascherati; possiamo dire anche che ha in sé qualcosa di arcaico o di frugale, alle volte di primitivo. La nudità quindi per ragioni figurative, simboliche e persino metafisiche corrisponde di fatto al carattere saliente del Moderno in architettura: senza nudità la nozione stessa di architettura moderna perde di significato.

www.facebook.com/BabitongaFeltrinelli

--
L'iniziativa è mirata a raccontare novità editoriali ed esplorare il ricco patrimonio di libri e riviste della Biblioteca dell'Ordine. In possesso dal 2009 e in costante aggiornamento, vanta oltre 3.000 volumi dedicati all'architettura milanese e lombarda e da migliaia di numeri delle principali riviste italiane e internazionali di architettura. Complessivamente, la biblioteca conta circa 12.000 record, frutto di acquisti e donazioni di privati o di enti pubblici. Si tratta di un grande patrimonio divenuto centro di documentazione e riferimento culturale per la storia dell'architettura della metropoli ambrosiana, fatto anche di pubblicazioni ricercate, scritti autoprodotti, volumi a circolazione limitata, contributi e dispense didattiche universitarie. Ricordiamo che il catalogo dei libri e delle riviste della biblioteca dell'Ordine e della Fondazione è interamente accessibile online (opac.ordinearchitetti.mi.it).
La consultazione è possibile il mercoledì pomeriggio dalle ore 14 alle 18; per fissare un appuntamento al di fuori di questa fascia oraria è possibile scrivere un'e-mail

Il primo appuntamento del ciclo, dedicato alla collana Itinerari di Architettura milanese, Fondazione OAMi, si è tenuto mercoledì 6 giugno 2018.

Locandina luglio 2018 .PDF

Condividi