Fondazione dell’Ordine degli architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Iscriviti alla newsletter

/in primo piano

/archivio notizie

Premio Baffa Rivolta 2017

And the winner is...
08/01/2018

Il 4 dicembre 2017 la Giuria della sesta edizione del Premio Europeo di Architettura Matilde Baffa Ugo Rivolta si è riunita per analizzare i progetti arrivati in seconda fase (qui l'elenco). Con questa edizione il Premio Baffa-Rivolta ha inteso individuare, premiare e divulgare, i migliori progetti di edilizia sociale costruiti e consegnati tra il gennaio 2012 e il dicembre 2016 sul territorio dei 28 paesi della Comunità Europea e della Svizzera. Alla sesta edizione del premio, punto di riferimento del dibattito sul social housing a livello internazionale, hanno partecipato 20 progetti (5 dall’Austria, 2 dalla Danimarca, 2 dalla Francia, 1 dalla Germania, 4 dall’Italia, 1 dal Lussemburgo, 3 dal Portogallo, 2 dalla Svizzera), 13 dei quali sono passati alla seconda e ultima fase.
 


Da sinistra verso destra the Jury members: Massimo Bricocoli, Laura Montedoro, Fabio Lepratto, David Lorente Ibáñez, Dick Van Gameren, Camillo Magni.


Il Vincitore dell'edizione 2017 è il progetto svizzero "Haus A" di Duplex Architekten (18b), un edificio residenziale costruito all'interno del quartiere Hunziker Area di Zurigo; lo studio ha disegnato anche il masterplan del quartiere, costruendo due edifici.

La giuria, composta da David Lorente Ibáñez, Harquitectes (Spagna), Dick Van Gameren (Olanda), Massimo Bricocoli (Italia), Camillo Magni (Italia) e Mauro Galantino (Italia) e i due membri supplenti Laura Montedoro (Italia), Fabio Lepratto (Italia), ha premiato il progetto "per la sperimentazione tipologica e la convincente articolazione spaziale e architettonica del masterplan. La ricerca nella pianta del piano terra è notevole e spicca rispetto agli altri progetti pervenuti. La combinazione di piccole unità private ma indipendenti e di grandi spazi collettivi introduce nuove figure tipologiche che possono soddisfare le più disparate esigenze della società contemporanea. Il parallelismo tra il masterplan urbano e la pianta del piano terra è sorprendente nel mondo in cui gli spazi condivisi e privati sono tenuti assieme. L’articolazione degli spazi interni privati e collettivi è sobria in facciata, e ha un forte carattere domestico, adattandosi al denso contesto urbano."

Il progetto vale allo studio Duplex Architekten il premio di 10.000,00 € e come da tradizione per il premio, la nomina in giuria per la prossima edizione 2019.

Gli appartamenti-cluster della Haus A sono un nuovo modello di condivisione comunitaria residenziale con un’ampia area comune (zone giorno e cucina) e la suddivisione delle zone notte, ognuna con un proprio bagno.
Gli appartamenti, che non prevedono zone living né cucina (se non una ‘kitchenette’ per i bisogni più immediati), sono piccoli e disposti come satelliti nella porzione di piano (400 mq ca), e ospitano tra le 10 e le 12 persone. Aree living, cucine e spazio per il pranzo, disposti liberamente sul piano, hanno dimensioni generose. Ogni piano dispone anche di una lavanderia comune. Le unità abitative prevedono altresì la residenza di persone anziane e disabili, con accorgimenti peculiari. Una particolare attenzione è stata data al tema del contenimento del consumo energetico dell’edificio. 

Dati del progetto:
Indirizzo: Dialogweg 6, 8050 Zurigo, Svizzera
Superificie Lorda Pavimento (SLP): 6.883 mq
Superficie calpestabile: 4.352 mq (3.973 mq residenziale – 415 mq commerciali).
6 piani
Appartamenti: 11 "appartamenti cluster" (ca. 400 mq/ap, 10-12 persone/ap).

Tavole del progetto vincitore:

La giuria ha inoltre riconosciuto delle Menzioni per i progetti:

Menzione per la ricerca e l'innovazione tecnica e costruttiva: 15 - MAGISTERPARKEN, di C.F. MØLLER ARCHITECTS (Danimarca)
Il progetto da una risposta convincente all’urgente esigenza di migliorare la qualità dei magazzini post-bellici in disuso. Inoltre migliora la qualità tecnica dell’edificio, rinnovando il rivestimento esterno e adattandolo alle specifiche condizioni climatiche. Inoltre introduce un’alta qualità degli spazi interiori ridisegnando radicalmente l’impostazione degli appartamenti.

Menzione per la sperimentazione tipologica: 4 - LIVE-WORK COMPLEX KALKBREITE, di MÜLLER SIGRIST ARCHITEKTEN AG (Svizzera)
Estremo mix di differenti tipi residenziali, servizi pubblici e infrastrutture al progetto. Interessante il modo in cui il progetto si rapporta con la complessità del sito, introducendo un programma funzionale ancora più articolato e aggiungendo nuovi spazi pubblici facilmente accessibili. 

Menzione speciale per lo sviluppo di un forte programma sociale: 2 - LIVING TOGETHER, di FRÖETSCHER LICHTENWAGNER (Austria)
Il programma sociale è fortemente relazionato allo spazio circostante e al quartiere. Il progetto integra in modo convincente gli spazi pubblici, collettivi e privati. E’ aperto nei confronti del contesto e dei suoi abitanti, con mezzi discreti e sobri.

--
Alle 6 edizioni del Premio hanno partecipato, complessivamente, 250 progetti provenienti da 19 Paesi.

Albo dei vincitori:
2017 Duplex Architekten, Svizzera
2015 HArquitectes+DataAE, Spagna
2013 Atelier Kempe Thill, Olanda
2011 Zanderroth Architekten, Germania
2009 Kis Péter Épìtészmuterme, Ungheria
2007 Guillermo Vàsquez Consuegra, Spagna

Comunicato stampa .PDF

Condividi
"Haus A" by Duplex Architekten. Photo Johannes Marburg "Haus A" by Duplex Architekten. Floor plan "Haus A" by Duplex Architekten. Section "Haus A" by Duplex Architekten. Model "Haus A" by Duplex Architekten. Photo Johannes Marburg "Haus A" by Duplex Architekten. Photo Duplex Architekten "Haus A" by Duplex Architekten. Photo Johannes Marburg "Haus A" by Duplex Architekten. Photo Johannes Marburg "Haus A" by Duplex Architekten. Photo Johannes Marburg Living together, Fröetscher Lichtenwagner Live-work complex Kalkbreite, Müller Sigrist Architekten AG Magisterparken, C.F. Møller Architects