Fondazione dell’Ordine degli architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Iscriviti alla newsletter

/in primo piano

/archivio notizie

Architetti

Guido Canella 1931-2009: un libro ed un appello
16/01/2015

Si coglie l'occasione di questa importante novità editoriale, costituita dagli atti del convegno promosso nel 2012 dalla Scuola di Architettura Civile del Politecnico di Milano, per ribadire l'importanza dell'Appello firmato da numerose personalità riconosciute dell’attuale italiana, come presa di posizione di notevole valore in merito ai pesanti restauri subiti dal Municipio di Segrate, di cui vi presentiamo più sotto il testo, oltre che alcune immagini di confronto tra la costruzione originale e gli esiti del recupero completato nel 2013. Perchè il restauro del moderno abbia la dignità che gli spetta
 

APPELLO PER IL CENTRO CIVICO DI SEGRATE DEGLI ARCHITETTI GUIDO CANELLA, MICHELE ACHILLI, DANIELE BRIGIDINI, LAURA LAZZARI
I SOTTOSCRITTI FIRMATARI
riconoscendo nel Municipio di Segrate, progettato da Guido Canella, Michele Achilli, Daniele Brigidini, Laura Lazzari nel 1963-66, un’opera tra le più rappresentative dell’architettura italiana del secondo Novecento; richiamando che in quanto tale essa ha ottenuto il Premio nazionale IN/ARCH nel 1969, è stata oggetto di innumerevoli pubblicazioni sulla stampa specializzata nazionale e internazionale anche in anni molto posteriori alla sua realizzazione, ed è stata esposta in numerose mostre in Italia e all’estero; sottolineando che nel novembre 2011 l’opera ha ottenuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali il riconoscimento dell’importante carattere artistico ai sensi dell’art. 20 della Legge 633/1941, che esplicitamente prescrive di attribuire all’autore lo studio e l’attuazione di eventuali interventi di modificazione che si rendesse necessario apportare all’opera realizzata;
CONSTATANO
che i recenti lavori di ristrutturazione, eseguiti in difformità dal progetto elaborato dagli stessi Guido Canella e Michele Achilli nel 2003-2009 per la ridestinazione del Municipio a Centro culturale e sociale per le arti, costituiscono una grave alterazione dell’opera originaria, soprattutto per quanto riguarda il trattamento dei fronti in cemento faccia a vista, i serramenti, le coperture, le sistemazioni esterne;

DICHIARANO
pertanto che tali lavori si rivelano di grave pregiudizio all’opera e ai suoi artefici in quanto ne alterano inequivocabilmente la percezione delle peculiari qualità espressive;

FANNO APPELLO
alle autorità competenti, all’opinione professionale e in generale all’opinione pubblica affinché l’opera del Municipio di Segrate venga tutelata nell’integrità del suo valore artistico e culturale, che ne ha fatto un esempio tra i più riconosciuti della architettura italiana del secondo Novecento.

Firmato maggio 2014
Prof. arch. Paolo Portoghesi
Prof. arch. Antonio Monestiroli
Prof. arch. Luciano Semerani
Prof. arch. Vittorio Gregotti
Prof. arch. Franco Purini
Prof. arch. Angelo Torricelli
Prof. arch. Claudio D'Amato
Prof. arch. Francesco Cellini
Prof. arch. Giorgio Ciucci
Prof. arch. Lucio Barbera
Prof. arch. Gianni Braghieri
Prof. arch. Daniele Vitale
Prof. arch. Paolo Zermani
Prof. arch. Francesco Moschini
Prof. arch. Piero Ostilio Rossi
Prof. arch. Laura Thermes
DO.CO.MO.MO. Italia

Elenco firme e fotografie dello stato originale e attuale visibile qui.

Condividi