Fondazione dell’Ordine degli architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Milano

Iscriviti alla newsletter

/in primo piano

/archivio notizie

Serate di Architettura

ARCHI n°2/2019: L’eredità dell’Accademia in Ticino
24/05/2019

Mercoledì 5 giugnodalle 20.30 alle 22.30, si terrà, presso la nostra sede, in via Solferino 17, il settimo incontro promosso dalla Fondazione in collaborazione con Archi, rivista bimestrale svizzera di lingua italiana per progettisti, architetti, ingegneri, istituzioni, attori ed operatori del settore edile.

In occasione dell’uscita del n. 2/2019, curato da Fulvio Irace e Graziella Zannone Milan e dedicato a L’eredità dell’Accademia in Ticino, Archi / espazium – Edizioni per la cultura della costruzione –, in collaborazione con la Fondazione Ordine degli Architetti P.P.C della Provincia di Milano e con il patrocinio dell’Istituto Svizzero, organizza una tavola rotonda dedicata ai giovani architetti laureati all’Accademia di architettura di Mendrisio – Università della Svizzera Italiana, attivi professionalmente nel Cantone Ticino.

1634 è il numero complessivo degli architetti che si sono diplomati all'AAM-USI, 281 dei quali attualmente iscritti all'Ordine Ingegneri e Architetti del Cantone Ticino (OTIA).
Quale sia stato l'impatto che possano aver avuto nel campo architettonico locale è uno degli interrogativi che Archi si pone in questo numero dedicato all'eredità dell'AAM in Ticino.
Per rispondere, ha selezionato 12 studi attivi sul territorio: celoria Architects, LANDS Architetture, LOKOMOTIV.archs office, Stocker Lee Architetti, Krausbeck Architetto, studio Andreani architetti, Architetti Bianchi Clerici, Itten+Brechbühl, dueA architetti, DF_DC architects, delorenzi la rocca architetti, Inches Geleta Architetti.

Programma

Introduce
Mercedes Daguerre, direttrice Archi                          

Modera
Graziella Zannone Milan, Dr. storica dell'architettura, co-curatrice

Discussant
Fulvio Irace, architetto e storico dell'architettura, co-curatore
Aldo Celoria e Otto Krausbeck, architetti AAM-USI, curatori della mostra “Sixteen years old“
Emanuele Saurwein, architetto AAM-USI, LANDS Architetture

domande del pubblico

2 cfp agli architetti

ISCRIZIONE GRATUITA QUI


Incontri passati:

Il primo numero ARCHI 1/2018 - focalizzato sulle cooperative d’abitazione - è stato presentato l'8 maggio 2018 presso la nostra sede, insieme a Paolo Mazzoleni, Mercedes Daguerre, Monique Bosco-von Allmen, Jennifer Duyne Barenstein, Philip Esch e Francesco Perrella (info qui).

Il secondo numero ARCHI 2/2018 - dedicato agli spazi per la musica - è stato presentato il 29 maggio 2018 presso la nostra sede insieme a Mercedes Daguerre, Andrea Roscetti, Roberto Favaro, Silvia Berselli e Linda Parati (info qui).

Il terzo numero ARCHI 3/2018 - dedicato alle opere ingegneristiche del'ingegnere Giovanni Lombardi - è stato presentato il 12 giugno 2018 presso la nostra sede insieme a Mercedes Daguerre, Andrea Pedrazzini, Giulio Barazzetta, Tullia Iori, Ilaria Giannetti, Andrea Debernardi, Alessandro Damiani (info qui).

Il quarto numero ARCHI 4/2018 - dedicato al rapporto tra cinema e architettura - è stato presentato il 18 settembre 2018 presso la nostra sede insieme a Mercedes Daguerre,  Gabriele Neri, Sara Groisman, Adriano Kestenholz e Antonella Dedini (info qui).

Il quinto numero ARCHI 5/2018 - dedicato a opere contemporanee costruite in pietra - è stato presentato il 30 ottobre 2018 presso la nostra sede insieme a Mercedes Daguerre, Luca Romeo e Stefano Zerbi (info qui).

Il sesto numero ARCHI 6/2018 - dedicato al nuovo modello pianificatorio di Mendrisio - è stato presentato il 4 dicembre 2018 presso la nostra sede insieme a Mercedes Daguerre, Stefano Tibiletti, Massimo Carmellini, Alain Robbe e Julien Descombes (info qui).

Condividi